Stress lavoro correlato - ...:::S T U D I O M E T A U R O S:::...

Vai ai contenuti

Menu principale:

Stress lavoro correlato

Servizi > Area Sicurezza


L’ approvazione del D.Lgs 81/08 in materia di sicurezza negli ambienti di lavoro, introduce l’obbligo di valutazione dello stress lavoro correlato in tutte le aziende secondo i contenuti dell’Accordo Interconfederale, per il recepimento dell’accordo quadro europeo sullo stress lavoro-correlato, concluso l’8 ottobre 2004 tra UNICE/UEAPME, CEEP E CES – 9 giugno 2008.
L’Accordo quadro europeo mira a promuovere la crescita di consapevolezza e comprensione dello stress da parte dei datori di lavoro, dei lavoratori e dei loro rappresentanti alzando l’attenzione sui segnali che potrebbero denotare problemi di stress lavoro-correlato.
Lo scopo della valutazione del rischio stress lavoro correlato è quello di guidare e sostenere datori di lavoro e lavoratori nella riduzione del rischio attraverso l’analisi degli indicatori oggettivi aziendali e l’eventuale rilevazione delle condizioni di stress percepito dai lavoratori. Il datore di lavoro, L’RSPP, L’RLS, IL MC, ed eventuali soggetti interni esterni, sono i soggetti incaricati alla prevenzione aziendale .

La valutazione dei rischi da stress correlato si articola in tre fasi :
FASE 1. Check list: valutazione indicatori oggettivi di stress al lavoro
FASE 2. identificazione della condizione di rischio e pianificazione delle azioni di miglioramento
FASE 3. valutazione percezione dello stress al lavoro dei lavoratori, attraverso compilazione di questionari di percezione, analizzati in modo aggregato (obbligatoria solo per rischio alto)

 
Torna ai contenuti | Torna al menu