Iso 22000 - ...:::S T U D I O M E T A U R O S:::...

Vai ai contenuti

Menu principale:

Iso 22000

Servizi > Area Consulenza


Nel settore agroalimentare i Sistemi di Gestione della Sicurezza Alimentare, implementati secondo la norma ISO 22000:2005, consentono a tutte le aziende coinvolte nella filiera produttiva di individuare i rischi cui sono esposte e di gestirli in modo efficace.
La norma ISO 22000 è applicabile ad ogni azienda che opera in forma diretta o indiretta lungo tutta la filiera agroalimentare, inclusi i produttori di packaging o detergenti, le imprese di pulizia, le società di disinfestazione, le lavanderie industriali, ecc. Questa norma consente alle imprese del settore di valutare e dimostrare la conformità dei prodotti in termini di sicurezza alimentare e di garantire un controllo efficace dei fattori di rischio.
I prodotti alimentari giungono ai consumatori attraverso il coinvolgimento di differenti tipi di organizzazioni e il passaggio di numerose frontiere. Un solo anello debole in questa catena può influire negativamente sulla sicurezza dei prodotti stessi, che possono di conseguenza diventare pericolosi per la salute, causando rischi per i consumatori e costi notevoli per i fornitori. Alla luce di tale evidenza, diventa indispensabile un controllo adeguato lungo tutta la filiera: la sicurezza dei prodotti alimentari è quindi una responsabilità comune di tutte le parti coinvolte ed esige una combinazione dei rispettivi sforzi.
Sebbene possa essere applicata da sola, la ISO 22000 è totalmente compatibile con la ISO 9001:2000 e la ISO 14001:2004 e le Imprese già certificate sulla base di queste norme troveranno estremamente facile estendere la propria certificazione anche alla ISO 22000 integrando dove possedute, le certificazioni esistenti.

BENEFICI

Un Sistema di Gestione della Sicurezza Alimentare permette di:
Cogliere pienamente le opportunità commerciali del mercato;
Implementare strumenti finalizzati a misurare, monitorare e ottimizzare in modo efficace tutte le performance relative alla sicurezza agroalimentare;
Comprendere e identificare i rischi effettivi ai quali sono potenzialmente esposti sia l’azienda che i consumatori;
Garantire a priori la qualità dei processi realizzati;
Garantire il rispetto della conformità legislativa;
Razionalizzare e migliorare i processi interni di gestione;
Ottenere una maggiore credibilità nei confronti di stakeholders e componenti sociali di riferimento (comunità, mondo istituzionale, etc.);
Avere una maggiore capacità di pianificazione delle risorse interne.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu